Live Support My forum, my way! Il forum dei newsgroup: Classica » rapporto controverso con il finale della II di Mahler
My forum, my way! Il forum dei newsgroup
Fast Uncompromising Discussions.Newsgroup FUDforum will get your users talking.

Loading
Utenti      F.A.Q.    Registrati    Login    Home
Home » Musica » Classica » rapporto controverso con il finale della II di Mahler
rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151854] dom, 25 dicembre 2011 20:04 Messaggio successivo
def  è attualmente disconnesso def
Messaggi: 774
Registrato: novembre 2011
Senior Member
Ogni volta che ascolto la II di Mahler, seguo con attenzione e passione i
primi quattro movimenti; quando arrivo all'ultimo, quello che dura circa
mezz'ora, mi scema di colpo l'attenzione e fatico a proseguire: non capisco
se sia un limite mio o questo gigantesco movimento, così frammentato ed
episodico, sia di ascolto oggettivamente più difficile perchè meno organico
dei precedenti. Capita anche a qualcun altro?
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151856 è una risposta a message #151854] dom, 25 dicembre 2011 20:34 Messaggio precedenteMessaggio successivo
sentinel  è attualmente disconnesso sentinel
Messaggi: 17
Registrato: dicembre 2010
Junior Member
def ha scritto:

> Capita anche a qualcun altro?

A tutti. Ma molti non lo ammetterebbero nemmeno sotto tortura.

--

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse@newsland.it
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151857 è una risposta a message #151854] dom, 25 dicembre 2011 20:15 Messaggio precedenteMessaggio successivo
Erg Frast  è attualmente disconnesso Erg Frast
Messaggi: 178
Registrato: novembre 2010
Senior Member
"def" <def@def.it> ha scritto nel messaggio
news:4ef773ad$0$1388$4fafbaef@reader2.news.tin.it...
> Ogni volta che ascolto la II di Mahler, seguo con attenzione e passione i
> primi quattro movimenti; quando arrivo all'ultimo, quello che dura circa
> mezz'ora, mi scema di colpo l'attenzione e fatico a proseguire: non
> capisco se sia un limite mio o questo gigantesco movimento, cos
> frammentato ed episodico, sia di ascolto oggettivamente pi difficile
> perch meno organico dei precedenti. Capita anche a qualcun altro?

Io ormai certe cose riesco ad ascoltarle solo pi in concerto, per tanti
motivi: tempo, concentrazione, stimoli vari.
Ma forse il punto sta proprio qua, sono cose pensate per l'evento pubblico,
in sala, in mezzo alla gente, dove anche i meccanismi di percezione e
attenzione sono diversi.
Penso al finale della IX di Mahler, che in disco pu essere quasi
soporifero, mentre dal vivo si carica di una tensione infinita.

EF
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151918 è una risposta a message #151854] dom, 25 dicembre 2011 21:56 Messaggio precedenteMessaggio successivo
Garson Poole  è attualmente disconnesso Garson Poole
Messaggi: 49
Registrato: settembre 2011
Member
Anche a me. A mio avviso è troppo lungo ed episodico, non ha grande
tensione, soprattutto se paragonato ad altri finali (1a, 3a, 4a, 6a e 9a).
In compenso trai gli altri 4 movimenti non saprei decidere quale è il
piu bello (sottot tortura direi il terzo...)

Il 25/12/2011 20:04, def ha scritto:
> Ogni volta che ascolto la II di Mahler, seguo con attenzione e passione
> i primi quattro movimenti; quando arrivo all'ultimo, quello che dura
> circa mezz'ora, mi scema di colpo l'attenzione e fatico a proseguire:
> non capisco se sia un limite mio o questo gigantesco movimento, così
> frammentato ed episodico, sia di ascolto oggettivamente più difficile
> perchè meno organico dei precedenti. Capita anche a qualcun altro?
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151921 è una risposta a message #151854] dom, 25 dicembre 2011 22:16 Messaggio precedenteMessaggio successivo
The Squash Delivery B  è attualmente disconnesso The Squash Delivery B
Messaggi: 101
Registrato: maggio 2011
Senior Member
Il 12/25/11 8:04 PM, def ha scritto:

> non capisco se sia un limite mio o questo gigantesco movimento, così
> frammentato ed episodico, sia di ascolto oggettivamente più difficile
> perchè meno organico dei precedenti. Capita anche a qualcun altro?

Certo, è un osso ben duro. Mi meraviglierei se sentissi che qualcuno non
fa fatica, soprattutto sentendo un disco - dal vivo è più facile
concentrarsi.
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151980 è una risposta a message #151854] lun, 26 dicembre 2011 01:39 Messaggio precedenteMessaggio successivo
kslvbaern  è attualmente disconnesso kslvbaern
Messaggi: 1
Registrato: dicembre 2011
Junior Member
def ha scritto:

> Ogni volta che ascolto la II di Mahler, seguo con attenzione e passione i
> primi quattro movimenti; quando arrivo all'ultimo, quello che dura circa
> mezz'ora, mi scema di colpo l'attenzione e fatico a proseguire: non capisco
> se sia un limite mio o questo gigantesco movimento, così frammentato ed
> episodico, sia di ascolto oggettivamente più difficile perchè meno organico
> dei precedenti. Capita anche a qualcun altro?

il tuo problema nasce probabilmente dal fatto che si tratta di due
movimenti assolutamente distinti, fusi in un unico movimento per ragioni
un po' complicate da spiegare
1) sospensione - marcia ad effetto di frastuono (da ascoltare
rigorosamente a teatro)
2) sospensione - coro e solisti
il coro inizia un episodio nuovo che non ha nulla a che vedere con quello
precedente
Tuttavia la presenza delle due lunghe sospensioni rendeva complicata la
separazione, quindi ecco l'idea dello scherzo.
Tu fregatene e dividi in ogni caso
va meglio così?


--

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad abuse@newsland.it
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151981 è una risposta a message #151857] lun, 26 dicembre 2011 01:24 Messaggio precedenteMessaggio successivo
def  è attualmente disconnesso def
Messaggi: 774
Registrato: novembre 2011
Senior Member
"Erg Frast" <mNO.dorato@inwind.it> ha scritto nel messaggio
news:jd7snv$h9t$1@speranza.aioe.org...
>
> Penso al finale della IX di Mahler, che in disco può essere quasi
> soporifero, mentre dal vivo si carica di una tensione infinita.

più che soporifero il finale della II mi sembra talmente frammentato che
perdo quasi il senso di quello che sto ascoltando. Se capita (ma in Italia
queste grandi opere mahleriane le eseguono così di rado ;( purtroppo), vedrò
se live fa un effetto diverso.
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151982 è una risposta a message #151856] lun, 26 dicembre 2011 01:28 Messaggio precedenteMessaggio successivo
def  è attualmente disconnesso def
Messaggi: 774
Registrato: novembre 2011
Senior Member
"sentinel" <sentinel@interfree.it> ha scritto nel messaggio
news:jd7sna$ra$1@news.newsland.it...
> def ha scritto:
>
>> Capita anche a qualcun altro?
>
> A tutti. Ma molti non lo ammetterebbero nemmeno sotto tortura.

A me questo effetto lo fanno solo il finale della II e l'VIII nel suo
complesso (soprattutto la seconda parte)
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151983 è una risposta a message #151918] lun, 26 dicembre 2011 01:30 Messaggio precedenteMessaggio successivo
def  è attualmente disconnesso def
Messaggi: 774
Registrato: novembre 2011
Senior Member
"Garson Poole" <GP@gp.com> ha scritto nel messaggio
news:jd82kv$ssj$1@speranza.aioe.org...
>
> In compenso trai gli altri 4 movimenti non saprei decidere quale è il piu
> bello (sottot tortura direi il terzo...)

eheh concordo, ma sono tutti e quattro bellissimi
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151984 è una risposta a message #151980] lun, 26 dicembre 2011 01:44 Messaggio precedenteMessaggio successivo
def  è attualmente disconnesso def
Messaggi: 774
Registrato: novembre 2011
Senior Member
"luigi1" <kslvbaern@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:jd8ejc$883$1@news.newsland.it...
> def ha scritto:
>
> il tuo problema nasce probabilmente dal fatto che si tratta di due
> movimenti assolutamente distinti, fusi in un unico movimento per ragioni
> un po' complicate da spiegare
> Tu fregatene e dividi in ogni caso
> va meglio così?

Sì, forse psicologicamente aiuta a seguire meglio la logica del mastodonte
;), però non mi toglie quell'impressione di episodico che ad esempio il
gigantesco primo movimento della III non mi dà anzi!
Re: rapporto controverso con il finale della II di Mahler [messaggio #151985 è una risposta a message #151921] lun, 26 dicembre 2011 01:46 Messaggio precedente
def  è attualmente disconnesso def
Messaggi: 774
Registrato: novembre 2011
Senior Member
"The Squash Delivery Boy" <deliverysquash@gmail.com> ha scritto nel
messaggio news:jd83r1$v1o$2@speranza.aioe.org...
> Il 12/25/11 8:04 PM, def ha scritto:
>
> Certo, è un osso ben duro. Mi meraviglierei se sentissi che qualcuno non
> fa fatica, soprattutto sentendo un disco - dal vivo è più facile
> concentrarsi.

L'idea che mi sono fatto è che Mahler sia più efficace come artista quando
scava nel proprio inconscio per esorcizzare i fantasmi dell'infanzia o per
vagheggiarne una ideale, piuttosto che quando si impegna scopertamente
nell'illustrazione dei massimi sistemi mistico-filosofici, però forse
davvero è solo questione di ascoltare certe opere dal vivo perché sono
destinate a quella sede.
Argomento precedente:Proposta di collaborazione
Argomento successivo:Andrea Di Paolo - L'AZUR for Soprano and Piano
Vai al forum:
  


Ora corrente: ven set 29 08:39:07 CEST 2023

Tempo totale richiesto per generare la pagina: 0.03578 secondi
.:: Contatti :: Home ::.

Powered by: FUDforum 3.0.2.
Copyright ©2001-2010 FUDforum Bulletin Board Software

Live Support